Arrestati due italiani, avevano 40 kg di esplosivo ad alto potenziale

caserma carabinieri comando provinciale

caserma carabinieri comando provinciale, foto padovaoggi.it

Esplosivo ad alto potenziale in dosi massicce. E’ quanto possedevano due italiani, arrestati dai Carabinieri in un’operazione condotta tra le province di Padova e Venezia

Nascondevano un quantitativo elevato di esplosivo molto pericoloso. Per questo due italiani sono stati arrestati dai Carabinieri di Padova in un’operazione che ha coinvolto anche la provincia di Venezia: le forze dell’ordine hanno infatti scoperto 40 kg di esplosivo ad alto potenziale, che i due italiani avrebbero recuperato da ordigni bellici inesplosi e che avrebbero dovuto rivendere alla criminalità organizzata che avrebbe potuto utilizzarlo per mettere a segno furti ai bancomat. Questo secondo la ricostruzione dei Carabinieri che, oltre ad aver arrestato i due insospettabili uomini, di 27 e 28 anni, ne hanno denunciati altri tre per concorso nel reato. Gli inqurenti hanno comunque escluso ogni ipotesi di terrorismo correlata al ritrovamento dell’esplosivo; ipotesi che in un primo momento, data l’ingente quantità di materiale sequestrato, era stata avanzata per poi essere smentita.

Daniele Orlandi | Tutti i diritti riservati

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>