Auto nuova, polizza gratis: ma conviene davvero?

Cropped image of a business man hand writing on paper - Copyspace

Polizza auto gratis-fonte: web

Alcune aziende, negli ultimi anni, hanno lanciato una promozione che ha attirato migliaia di acquirenti. L’offerta consiste in un anno di Rc-auto gratis a chi acquista una vettura nuova. La polizza, però, non viene intestata all’automobilista, bensì “a libro matricola”: un contratto unico per un parco veicoli che fa capo all’azienda. Ma è davvero un’offerta vantaggiosa? A quanto pare non è oro tutto quel che luccica: scopriamo perché.

Sulla promozione “un anno di Rc in regalo a chi compra una vettura nuova” l’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) ha avviato un’indagine per individuare gli effettivi vantaggi ed anche le conseguenze. E’ emerso che, al posto della polizza in omaggio, varrebbe piuttosto la pena di chiedere uno sconto aggiuntivo sulla vettura.

Al termine della promozione, infatti, pare che i consumatori rischino la perdita della classe di merito collegata al bonus-malus e dei benefici della legge Bersani. Questa legge consente ad un neopatentato i usufruire della classe di merito di un familiare. Per intenderci, se il padre si trova nella prima classe di merito, il figlio può ottenere un risparmio compreso tra i 600 e i 900 euro.

Le conseguenze si faranno dunque sentire alla scadenza dell’anno di gratuità perché, interrompendosi la storia assicurativa pregressa, l’automobilista si ritroverà a ricominciare tutto daccapo, partendo dalla classe di merito d’ingresso (che potrebbe essere la 14esima e non la 18esima), anche se non ha provocato incidenti.

Cosa chiedere prima di attivare la promozione

  • Informarsi se la polizza sarà intestata a proprio nome oppure a “libro matricola” e se, al termine del periodo di gratuità, verrà rilasciato un attestato di rischio per non perdere la tua classe di merito;
  • Chiedere se la polizza proposta è “bonus-malus” oppure con la formula “a franchigia”;
  • Leggere attentamente il contratto prima di sottoscriverlo e chiarire i dubbi sentendo anche il parere di un assicuratore di fiducia per verificare gli effetti sulla classe di merito.

Cosa fare se l’offerta è già stata sottoscritta

  • Se al momento dell’acquisto della vettura non si è stati informati adeguatamente sul tipo di polizza omaggio, è possibile contestare la mancata informazione presentando un reclamo alla compagnia assicuratrice;
  • Chiamare il contact center dell’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) al numero 800.486.661 per qualsiasi dubbio o chiarimento. Il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.30;
  • Si può richiedere assistenza rivolgendosi anche ad un’associazione di tutela dei consumatori.

Articolo realizzato da Cristiana Lenoci

 

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>