Chi siamo: Daniele Orlandi

DaniDoc

Amo scrivere. Scrivo da che ne ho memoria: mi è sempre piaciuto osservare, cogliere sfumature e poi descriverle, tramutandole in parole. Da piccolo mi divertivo, durante le vacanze in montagna con i nonni, a concludere la giornata rievocandola nei miei racconti: occasione speciale e da me fortemente attesa era il giorno dedicato alla pesca; la sveglia era rigorosamente all’alba, per imbracciare la canna prima che facesse troppo caldo, rientrando a casa nel primo pomeriggio per gustare la padellata di pesce fritto preparata da nonna, una merenda speciale della quale ancora oggi conservo indelebilmente nella memoria profumi e sapori. Ogni occasione, anche la più semplice, si riempiva di significato ed era per me importante non lasciare che volasse via e se ne perdesse traccia nella mia mente. Oggi di quei momenti conservo piacevoli ed emozionanti ricordi.

A casa, munito di un’agenda regalatami dal babbo impartivo lezioni di scrittura a mio fratello che, giustamente, trascorse poche decine di minuti di sopportazione forzata, virava la sua attenzione verso un più soddisfacente videogame. A scuola adoravo prendere appunti: scrivevo senza sosta pagine e pagine di nozioni, definizioni, spiegazioni e riassunti tanto che alle superiori, essendo tra i pochi in grado di tener testa al fluire di parole delle insegnanti, i miei ‘scritti’ erano richiestissimi dai compagni di classe. Studiavo scrivendo, riportando su carta i concetti da memorizzare, era il metodo più efficace per imprimerli nella mia mente.

Non ho mai smesso di farlo fino al giorno che ha preceduto il conseguimento della laurea in Comunicazione Digitale. Della scrittura nel 2006 ne ho fatto un mestiere: non avevo mai realmente pensato che questo forte legame con le parole mi avrebbe condotto nel mondo del giornalismo. Solo per un caso fortuito, a dire il vero, è cominciata questa speciale avventura: ho iniziato a scrivere per un quotidiano nazionale online e per un cartaceo locale e, anno dopo anno, tassello dopo tassello, ciò che ritenevo impensabile è diventato reale.

Diventare ‘ufficialmente’ giornalista, nel 2012, non ha fatto che dare adito a quelle che, fino a quel momento, altro non erano che flebili speranze; difficile tramutarle in certezze, vivere di parole è tanto semplice da ‘scrivere’ quanto difficoltoso da ottenere. Nel frattempo però la comunicazione, in tutte le sue forme, è divenuta il mio pane quotidiano, ben lontana dal desiderio di diventare benzinaio di quel bambino di otto anni scribacchiava, nei pomeriggi liberi dai compiti, sul suo quaderno. E mi sono avventurato a piè pari in un viaggio che, questo è certo, mi donerà tante, tante, soddisfazioni.

Daniele Orlandi

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>