Chiara Rosa, l’olimpionica di getto del peso truffata due volte

Truffata Chiara Rosa

Truffata Chiara Rosa, foto Rete Veneta

Un video appello per sfogarsi ma anche segnalare la doppia truffa subita per evitare che altri vengano raggirati. Lo ha fatto l’olimpionica di getto del peso Chiara Rosa

Sfruttare l’amore per gli animali delle persone per mettere in atto un raggiro in piena regola, rubando denaro. E’ accaduto a Chiara Rosa, volto noto nel mondo dello sport, olimpionica di getto del peso che ha preso parte a decine di competizioni a livello internazionale. Una doppia truffa giocando sul suo amore per i cani, che l’ha convinta a realizzare un video appello postato su Facebook perchè altri non cadano nel tranello. Nel video Chiara racconta come la truffa è stata messa in atto: tutto è iniziato due mesi prima del video quando l’atleta ed un’amica hanno visto su un sito internet di annunci due cuccioli di Golden Retriever regalati da una signora francese.

Dopo aver deciso di prenderli, Chiara Rosa si è messa in contatto via mail e telefono con l’inserzionista; ma quello che doveva essere gratuito si rivela in realtà un accordo con alcune spese non previste, ovvero i costi di viaggio, 150 euro che l’olimpionica versa. Al che la presunta francese ha chiesto ancora 470 euro che Chiara Rosa ha versato con un bonifico per poi inviare anche una fotocopia del documento di identità. Si passa a una terza richiesta di denaro, 370 euro per un presunto vaccino ai cani: a quel punto l’atleta si è resa conto di essere incappata in una truffa ma ha deciso di non sporgere denuncia.

Finchè non ha scoperto di essere diventata lei stessa protagonista, indirettamente, del raggiro. Pochi giorni dopo infatti un’amica di altri due olimpionici, Rossano Galtarossa e Nicola Bezzati, è incappata in un altro annuncio simile intitolato “Regalo cuccioli di Bengala”. Ma il nome della presunta persona, accompagnato da documento di identità, autrice dell’annuncio altri non è che Chiara Rosa che a quel punto ha deciso di denunciare il tutto alla Polizia postale e di realizzare un video appello per segnalare questo tipo di truffa agli amanti dei cani. “Queste persone – spiega l’atleta nel video – mettono sui siti annunci fasulli dove dicono che regalano cani di diverse razze. Quando il pesce abbocca ti chiedono di pagare il viaggio dell’animale dall’estero. Tu seguendo le loro istruzioni vai alle poste ed invii denaro”. E il gioco è fatto.

Daniele Orlandi | Tutti i diritti riservati

 

 

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>