Cosenza: coppia di truffatori conquistava la fiducia degli anziani, poi li derubava

Cosenza: coppia di truffatori conquistava la fiducia degli anziani, poi li derubava

Cosenza: coppia di truffatori conquistava la fiducia degli anziani, poi li derubava

Si avvicinavano agli anziani cercando di conquistare la loro fiducia e fingendo di volerli proteggere, con l’obiettivo ultimo di derubarli. Per queste ragioni Antonella Salerni e Armano Mosciari, una coppia di truffatori, è stata arrestata dalla Polizia di Cosenza dopo un’indagine che ha permesso di ricostruire nei dettagli il loro modus operandi. La Salerni in particolare si avvicinava agli anziani presentandosi come la moglie di un maresciallo, di un questore o di un’altra figura appartenente alle forze dell’ordine, cercando di conquistarne la fiducia e fingendo di voler offrire loro protezione, arrivando anche ad accompagnarli al supermercato, per cercare di truffarli.

In questo modo la coppia riusciva a studiare nei particolari abitudini e movimenti delle vittime: tutto iniziava per le strade di Cosenza dove i due passeggiavano cercando la loro vittima che una volta individuata, veniva presa sotto braccio dalla Salerni nelle vicinanze del supermercato, per convincerla “per motivi di sicurezza”, a togliere dal collo le catenine o i braccialetti dal polso. A quel punto interveniva Mosciari che intrpretava la parte di un malvivente che avrebbe potuto derubara l’anziana dei suoi preziosi, che a quel punto venivano infilati frettolosamente nella busta della spesa o nel borsello. Ma in realtà una volta tornata a casa l’anziana si accorgeva della truffa: bracciali ed altri oggetti preziosi erano infatti spariti, sottratti proprio nella foga del momento dalla coppia di ladri.

Le forze dell’ordine hanno accertato almeno quattro casi che potrebbero aumentare: le indagini, avviate quattro mesi fa, non si sono ancora fermate e Mario spagnuolo, procuratore della Repubblica di Cosenza, ha richiesto la diffusione di foto e video che mostrano in volto i due malviventi, chiedendo pubblicamente che qualora altre persone siano state truffate si facciano avanti recandosi in questura per sporgere denuncia.

Questo perchè secondo le forze dell’ordine, vi sarebbero molti altri casi. Oltre alle testimonianze degli anziani truffati, è stata una prova video a consentire di indivudare ed incastrare la coppia di incalliti truffatori; si tratta delle immagini, riprese da una telecamera di sorveglianza di un palazzo che mostra i due uscire dall’edificio mentre ‘ammirano’ i gioielli appena rubati dopo essersi introdotti nell’abitazione di un’anziana di 81 anni e del marito disabile. In quel caso si erano presentati come amici di famiglia e, mentre la Salerni parlava con l’anziana Armando Mosciari, fingendo di dover andare in bagno, ha rubato molti gioielli nella camera da letto della coppia di anziani, che si è resa conto del raggiro solo diverse ore dopo.

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>