Finta email di verifica tributaria: Polizia di Stato segnala la truffa

Finta email

Finta email, foto ilgiornoaltoadige.it

Una nuova truffa online segnalata dalla Polizia di Stato: è una finta email di una presunta verifica tributaria dell’Agenzia delle Entrate

Un falso ben architettato che può trarre in inganno. E’ l’ultima truffa via email segnalata dalla Polizia Postale che, in un comunicato, ha segnalato i rischi legati all’apertura dell’allegato di una mail fasulla, apparentemente proveniente dall’Agenzia delle Entrate. L’allerta della Polizia di Stato è rivolta sia ai cittadini che alle imprese: la finta email infatti ha come oggetto Verifica tributaria e sembrerebbe provenire da un indirizzo pec dell’agenzia delle entrate (agenzia.entrate@pec.it). Si tratta però di un falso potenzialmente pericoloso: l’allegato della finta email di verifica tributaria contiene infatti un malware che se installato può rubare dati sensibili contenuti nel Pc e violare in tal modo la privacy dell’utente, oltre che compromettere la sicurezza del computer.

E’ bene dunque fare attenzione perchè un click di troppo potrebbe costare caro e se nel pc sono contenuti dati ed informazioni di lavoro le conseguenze potrebbero essere davvero pesanti. La finta email truffa circola ormai da alcuni giorni: chi la riceve deve cancellarla immediatamente evitando di aprire l’allegato. E’ il consiglio degli esperti della Polizia Postale a seguito delle diverse denunce ricevute in questi giorni da decine di utenti attraverso il sito commissariatodips.it.

Daniele Orlandi | Tutti i diritti riservati

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>