Nuova truffa Whatsapp, finta funzione per le videochiamate

Truffa Whatsapp videochiamate
Truffa Whatsapp videochiamate, fto sologossip.it

Non si arrestano i tentativi di truffa via Whatsapp, è il turno delle videochiamate fasulle che nascondono spam

Di truffe Whatsapp ne abbiamo ampiamente parlato negli ultimi mesi, ma non sembrano volersi arrestare. Nelle ultime settimane infatti una nuova truffa legata alla popolare app di messaggistica istantanea rischia di costare caro a diversi utenti. Questa volta il raggiro non è legato alle telefonate gratis, servizio recentemente introdotto da Whatsapp e sfruttato per truffare qualche utente, quanto piuttosto alla videochiamate. Ebbene si: la truffa Whatsapp è una sorta di spam legato alla funzione di visualizzazione delle telefonate; il tutto, come spesso accade, parte da un messaggio costruito sul modello delle catene di Sant’Antonio, nel quale è riportato il seguente messaggio: “Hey, I am inviting you to try whatsapp video calling click here to activate now”, tradotto in “Ciao, ti sto invitando a provare le chiamate di Whatsapp. Clicca qui per attivarlo ora”, seguito da un link da selezionare per attivare la fantomatica funzione di visualizzazione delle telefonate.

Messaggio videochiamate Whatsapp

Messaggio videochiamate Whatsapp

Chiaramente il messaggio è un falso, architettato per accalappiare qualche inconsapevole utilizzatore di Whatsapp e per sfruttare il meccanismo del ‘passaparola’, generato nel momento in cui l’utente inoltra il messaggio ai propri contatti. Si tratta però di una truffa, una comunicazione spam che può risultare potenzialmente pericolosa perchè va a prelevare dati personali o addirittura nasconde meccanismi di sottrazione del proprio denaro. Insomma da questi messaggi è bene rimanere alla larga, evitando sempre di selezionare link a meno che non siano garantiti dal contatto che li invia. E qualora siano impostati in stile ‘catena di Sant’Antonio‘ è sempre bene non aprirli nè tantomeno inoltrarli ad altre persone. Del resto più un programma o un’app diventa popolare, e Whatsapp ne è un esempio concreto, più cresce il numero di coloro che cerca di sfruttare questa popolarità a proprio vantaggio, architettando truffe semplici ma efficaci per rubare denaro agli utenti.

Daniele Orlandi | Tutti i diritti riservati

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>