Pasqua contraffatta, sequestrate 5 tonnellate di uova e colombe

uova di pasqua

La contraffazione non si ferma anche in occasione della Pasqua, maxi sequestri in tutta Italia

L’operazione ha un nome più che eloquente, ‘Pulizia di Pasqua’ e ha portato al sequestro di ben 360 tonnellate di alimenti irregolari, tra i quali oltre 5 tonnellate tra uova di Pasqua, colombe ed altri dolci tipicamente pasquali. E’ stata messa a segno oggi dai Nas in diverse città in tutta Italia, epilogo di una serie di ispezioni condotte nelle ultime settimane tra diverse attività di produzione ma anche commercializzazione e consumazione di alimenti della tradizione pasquale. All’operazione hanno lavorato carabinieri di 38 Nuclei dislocati sull’intero territorio nazionale: sono 1500 le ispezioni effettuate e tante le violazioni accertate, con annesso sequestro di alimenti di varia natura come pesce, carne, formaggi e salumi, frutta e verdura e, ovviamente i dolci pasquali.

Una Pasqua ‘contraffatta’ dunque: oltre 360 tonnellate di prodotti, tra i quali 800mila caramella contenenti quantità eccessive del colorante blu brillante E133. Se assunto in dosi eccessive, questo colorante può provocare nausea e orticaria, ma anche iperattività e insonnia nei bambini. Ma non solo: nel laboratorio di una pasticceria in provincia di Lecce, i Nas hanno scoperto centinaia di uova di gallina rotte e avariate, che venivano utilizzate per produrre dolci. A Milano, Genova e Livorno invece, sono state sequestrate numerose colombe pasquali spacciate per artigianali ma che venivano invece prodotto da aziende terze.

E ancora, a Bari i Nas hanno sequestrato una tonnellata abbondante di uova di cioccolato e colombe in pessimo stato di conservazione in un deposito pieno di muffa, e prive di etichette. In una salumeria invece, i militari hanno trovato e sequestrato ingenti quantità di alimenti sottolio, barattoli di pomodoro e vegetali, scaduti da diversi mesi ma venduti con una falsa etichetta applicata sopra a quella originale. Sono 629 le persone segnalate alle autorità giudiziarie, amministrative e sanitarie; le forze dell’ordine hanno anche contestato violazioni amministrative per 600 mila euro e 46 strutture sono state chiuse o sequestrate. Per una Pasqua iniziata sotto  i peggiori auspici.

Daniele Orlandi | Tutti i diritti riservati

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>