Saldi e truffe: trova il vestito acquistato in boutique in un ingrosso cinese

Saldi e truffe

Saldi e truffe

Nuove truffe durante i saldi: una donna ha comprato un abito a 199 euro in una boutique del centro di Padova e lo ha trovato poco dopo in un ingrosso cinese a 8 euro

Le truffe sono sempre dietro l’angolo anche e soprattutto in periodo di saldi. Ma quella avvenuta a Padova ha davvero dell’incredibile. Una donna ha fatto acquisti durante i saldi, comprando un abito in una rinomata boutique del centro al prezzo di 199 euro. Ma con sua grande sorpresa lo ha ritrovato, identico, in un ingrosso cinese poco distante, in vendita a soli 8 euro. Pensando di essersi assicurata l’abito a buon prezzo, visti i saldi, la cliente ha invece scoperto di aver subito una vera e propria truffa dato che, fantasia a parte, l’abito in vendita nell’ingrosso cinese era praticamente identico.

Ma la donna non si è persa d’animo e ha segnalato il caso alla polizia municipale e alla Federconsumatori; è stata lei stessa a insospettirsi quando, dopo aver comprato l’abito a 199 euro, si è accorta della mancanza di marchi o cartellini ad eccezione di una piccola etichetta cucita al suo interno. Come un moderno Sherlock Holmes, l’acquirente è così risalita al titolare scoprendo, sulla base del numero di partita Iva e l’indirizzo presente sull’etichetta, il centro ingrosso Cina dove ha trovato un altro abito identico a quello che aveva acquistato, smascherando la truffa in tempo di saldi. Il venditore cinese, alle domande della donna, ha risposto ammettendo che il capo comprato per 199 euro veniva dal loro capannone che distribuisce made in Cina.

Ha anche sottolineato che i vestiti con le mongolfiere, fantasia dell’abito acquistato dalla donna, sono tra quelli andati più a ruba e fanno parte di stock di cinque abiti venduti complessivamente a 40 euro, pari a 8 euro a vestito. Per questo la signora ha chiesto l’intervento della polizia municipale e ha segnalato l’accaduto alla Federconsumatori mentre la titolare della boutique ha ribadito di aver comprato personalmente l’abito in questione alla fiera d’abbigliamento ‘Tranoi’ di Parigi.

Per evitare ogni rischio truffe durante i saldi, vi raccomandiamo di leggere il nostro articolo con tutti i consigli di Adiconsum

Daniele Orlandi

 

Daniele Orlandi

Giornalista pubblicista, mi occupo di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collaboro con testate giornalistiche (quotidiani e settimanali, cartacee e online) e sono specializzato in comunicazione sul web, S.E.O., contenuti editoriali indicizzabili sui principali motori di ricerca, comunicazione in real time. Lavoro da tempo con il team di Articoliinvendita, occupandomi della creazione di contenuti editoriali per il web e la carta stampata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>